La nuova frontiera dello stupro virtuale sbarca in Italia

È emerso negli ultimi giorni il caso di gruppi Facebook dove gli utenti pubblicano foto rubate ad amiche e contatti femminili per sottoporle alla lussuria di altri maschi. Quando la notizia viene dalla lontana Australia (qui ne avevo tradotto alcuni passi), o anche dal vicino mondo francofono, la cosa inevitabilmente turba: ci si chiede come…

Annunci

Il “Trump in noi”

Quando non mettiamo in discussione il sessismo attorno a noi, siamo tutti complici. (tr. di S.R. Harper, Many men talk like Donald Trump in private. And only other men can stop them., The Washington Post, 8/10/2016) Io conosco Donald Trump. Sì, non ci siamo mai incontrati, ma lo conosco bene. In vari momenti durante la…

Le regole degli “uomini veri”

È un post che ogni tanto vedo comparire qua e là: immagino sia una di quelle cose che compaiono ad un certo punto nella storia e che assurgono valore universale, come i meme, o l'anziano al negozio di elettronica, o le citazioni di Abraham Lincoln. Ad ogni modo, il post è questo, e ogni volta…

Stuprare, sì, ma con ironia

Ieri mattina la pagina Facebook “La Friendzone non esiste” pubblica lo screenshot di alcuni commenti in cui dei ragazzi si chiedono se sia effettivamente stupro quando la ragazza è in stato di incoscienza perché drogata: si scambiano pareri e battute, incuranti dell'oggetto della loro – chiamiamola per il momento così – goliardia, nonché del fatto…

Il silenzio (degli uomini) uccide

Le questioni di genere provocano spesso reazioni negative negli uomini. Queste reazioni possono variare a seconda della tipologia della notizia, se è un fatto di cronaca o un'esternazione di qualche personaggio famoso (in questo secondo caso, per esempio, vi possono essere numerosi attacchi ad personam). Se fino a qualche tempo fa i problemi di genere…